Con "Donne invisibili" Maria Elena Ruggiano rendere omaggio a incredibili personaggi la cui memoria è stata deliberatamente trascurata

Alzi la mano chi conosce Christine De Pizan o Trotula De Ruggiero. L’una è stata la prima editrice della storia e l’altra la prima donna medico d’Europa. Persone straordinarie il cui talento e grandezza non sono stati solo offuscati dal fatto di essere nate donne, ma che hanno subìto un destino ben peggiore, ovvero quello di essere ignorate e completamente dimenticate. Sono alcune delle protagoniste di “Donne invisibili. Dieci ritratti di figure femminili che hanno sfidato il loro tempo” di Maria Elena Ruggiano, in distribuzione nazionale per Intermedia Edizioni dal set settembre,

La storia degli uomini non ne ha tramandato la memoria per il semplice fatto che erano donne. In queste pagine si passano le rassegne le vie ragguardevoli di dieci figure femminili, tra le tante che meriterebbero di essere ricordate, che pur avendo dimostrato competenze e capacità eccezionali, sono state travolte dai pregiudizi, dalle ingiustizie e dalle discriminazioni e, ancora oggi, come ieri, non sono onorate sufficientemente. A tutte loro è stato riservato il pesante patimento che solo lo stereotipo ed il pregiudizio può provocare e vi sono stati geni che, pur avendo dato un contributo grandissimo al progresso dell’umanità , hanno ricevuto in cambio poca o nulla riconoscenza. Incontreremo nobili e plebee, mogli e single, laiche e religiose, ricche e povere accumunate dal fatto di essere donne intelligenti, capaci e del tutto fuori dal comune. Tra le straordinarie e semi sconosciute figure che ci propone Maria Elena Ruggiano c’è, ad esempio, Mary Anning, la vera fondatrice della paleontologia, la cui passione per la scienza la folgorò da bambina quando il padre la portava a cercare fossili da rivendere ai turisti sulle spiagge inglesi. Conosceremo anche Lidia Poet, la prima donna a laurearsi in giurisprudenza in Italia che combattè con grande energia per tutta la vita con lo scopo di poter esercitare la professione dell’avvocato, ma anche la singolare storia di Hedy Lamarr, famosa e bellissima attrice degli anni 30 e 40 che girò la prima scena di nudo integrale al cinema, dotata di straordinaria intelligenza nel campo dell’ingegneria e delle scienze che, da autodidatta, la portarono a studiare un sistema di guida a distanza di siluri

secondo la tecnologia del sintonizzatore. Scopriremo anche Maria Terera Fasce, la suora di origini ligure a cui si deve la diffusione del culto di santa Rita da Cascia, del cui convento fu badessa per 27 anni. Dotata di straordinaria forza d’animo e sottoposta a dure prove nel corso della vita, fu la vera artefice di un fenomeno religioso mondiale, appunto il culto di Rita, che fino ad allora era relegato solo al paese di Cascia. Nel libro si parla anche di Margherita Sarfatti, raffinata intellettuale, considerata la prima critica d’arte al mondo, caduta nell’oblio dopo aver ispirato a Mussolini molto delle idee che alimentarono l’ideologia del regime, così come Thea Bowman, paladina dei diritti dei neri, la cui importanza nella società americana non fu minore rispetto a quella di Martin Luther King, anche se di lei nessuno o quasi conosce la straordinaria vita

Maria Elena Ruggiano svolge la professione di avvocato ecclesiastico ed è cultore di diritto ecclesiastico all’università di Perugia. E’ autrice di numerosi contributi sulla crisi della famiglia tradizionale e sulla nullità del matrimonio religioso. Per Intermedia Edizioni ha scritto “Dalla Grande Madrea alla madre di Gesù. Origine ed evoluzione del culto di Maria”

Condividi sui social

Altri libri di claudio lattanzi

Il pozzo di san Patrizio e della Cava, due capolavori dell’ingegno umano

Marzo 23, 2022

Orvieto nel Medioevo

Dicembre 16, 2021

Scacco al monsignore

Dicembre 16, 2021

Orvietopoli

Dicembre 16, 2021

La Mafia in Umbria

Dicembre 16, 2021

La Zarina

Dicembre 16, 2021

I Padrini dell’Umbria

Dicembre 16, 2021

Tuscia misteriosa e insolita

Dicembre 16, 2021

Amore e sesso al tempo degli Etruschi

Dicembre 16, 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.